Umidità, condense e muffe sulle pareti e sui solai degli edifici
Indagini e verifiche specialistiche - Calcoli e verifiche - Perizie tecniche approfondite
Studio tecnico Ing. Mauro Gattone
Home Presentazione servizio Termografia infrarosso Umidità, muffe e condense INDAGINI e PERIZIA TECNICA Rivestimenti a cappotto Tel Fax Email
 INDAGINI e PERIZIA TECNICA
INDAGINI e PERIZIA TECNICA
La nostra attività, consolidata da ormai 25 anni di esperienza nel settore delle indagini, della progettazione e della direzione dei lavori, si occupa di STABILIRE LE CAUSE che hanno provocato la presenza di UMIDITÀ e MUFFE sulle pareti e sui solai di un edificio e quindi di INDICARE i RIMEDI e gli INTERVENTI NECESSARI.
 

CONDENSE E MUFFE
 
La presenza di umidità e di muffe sulle murature e sui solai è NOCIVA PER LA SALUTE ed è VIETATA dalle NORME e dalle LEGGI vigenti.
 
Prima di tutto occorre chiarire che su una muratura e su un solaio non si devono MAI FORMARE CONDENSE e MUFFE.

 
  
  

 

 
Alcuni esempi di solai e murature di locali danneggiati dalla presenza di condense e muffe.
 
Se le CONDENSE e le MUFFE sono presenti su una muratura o su un solaio, significa che qualche cosa NON è andata a dovere:
 
- è stata sbagliata la PROGETTAZIONE;
- la REALIZZAZIONE è risultata difettosa;
- sono presenti  PROBLEMI che influiscono sulle condizioni della muratura o del solaio.
 

A) INDAGINI
 
Per comprendere le RAGIONI della formazione  di condense e le muffe su una struttura, occorre per prima cosa effettuare degli accertamenti e delle INDAGINI.
 
Le indagini che realizziamo sono le seguenti:
 
A1) VERIFICA DELLA PRESENZA DI PERDITE DI ACQUA DA CANALIZZAZIONI DIFETTOSE, DA BAGNI, DA SCARICHI DI WC, ecc…..
 

Su una muratura o un solaio impregnati da PERDITE DI ACQUA, causate da guasti e rotture delle canalizzazioni, si possono formare CONDENSE e MUFFE.
 
In questo caso provvediamo alla RICERCHE DELLE PERDITE con strumentazioni speciali e, in particolare, con MICRO TELECAMERE per la VIDEOISPEZIONE delle tubazioni.
 
Per maggiori dettagli relativi a questa tipologia di indagine, nella quale siamo specializzati, siete pregati di visitare il ns sito specialistico, al seguente indirizzo:
http://www.videoispezionicannefumarie-mg.it
 

  
  
 
Attrezzature in ns dotazione per le video ispezioni.
 
A2) VERIFICA DELLA PRESENZA DI PERDITE DI ACQUA DA TUBAZIONI IN PRESSIONE, TUBAZIONI DELL’ACQUA POTABILE, IMPIANTI DI RISCALDAMENTO, IMPIANTI A PANNELLI PER RISCALDAMENTO, ecc…..
 
La presenza di una perdita di acqua da un impianto in PRESSIONE, anche se molto piccola, provoca un DANNO alle murature e ai solai che può manifestarsi con la formazione di CONDENSE e di MUFFE.
 
In questo caso provvediamo alla RICERCHE DELLE PERDITE con strumentazioni speciali e, in particolare, con: GEOFONI digitali, geofoni analogici, strumentazioni elettroniche che prevedono l’utilizzo di particolari GAS TRACCIANTI, CORRELATORI ricerca perdite, TERMOCAMERE ad infrarossi, MANOMETRI digitali di precisione, manometri digitali registratori, LASER puntiformi per il rilievo delle temperature, ecc….
 
L’argomento delle ricerche perdite di acqua da impianti in pressione è piuttosto lungo e articolato. Per questa ragione, se desiderate maggiori informazioni, vi preghiamo di visitare il ns sito specialistico, al seguente indirizzo:
http://www.ricercaperditeacqua-mg.it
 
  
   
 
  
  
 

Alcune delle ns attrezzature per le ricerche delle perdite di acqua da condotte in pressione.
 

A3) VERIFICA DELLA PRESENZA DI INFILTRAZIONI DI ACQUA DA MURI, COPERTURE, IMPERMEABILIZZAZIONI, ISOLAMENTI , ECC…..
 
La presenza di una INFILTRAZIONE di acqua in una struttura provoca un DANNO alle murature e ai solai che può manifestarsi con la formazione di CONDENSE e di MUFFE.
 
In questo caso provvediamo alla RICERCHE DELLE INFILTRAZIONI di acqua con: strumentazioni elettroniche che prevedono l’utilizzo di particolari GAS TRACCIANTI, TERMOCAMERE ad infrarossi, manometri digitali di precisioni, ecc….
 
Per maggiori chiarimenti si prega di visitare il ns sito specialistico all’indirizzo seguente:
http://www.ricercainfiltrazioni-mg.it
 
  
Attrezzature per le ricerche delle infiltrazioni con il metodo dei gas traccianti.
 
  
  
 
Esempi di infiltrazioni di acqua rilevate con ns indagini termografiche.
 

CONCLUSIONI DELLE PRECEDENTI INDAGINI
 

Se, a seguito delle indagine precedenti, risultano presenti PERDITE o INFILTRAZIONI di acqua indichiamo le modalità per le necessarie RIPARAZIONI.
 

ULTERIORI INDAGINI
 
Se NON risultano presenti PERDITE o INFILTRAZIONI di acqua, la causa che provoca la formazione di CONDENSE e MUFFE viene ricercata con le INDAGINI seguenti.
 
A4) INDAGINE TERMOGRAFICA ALL’INFRAROSSO
 
Con una TERMOCAMERA AD INFRAROSSI è possibile RILEVARE le TEMPERATURE della superficie di un corpo qualsiasi e di trasformarle in IMMAGINI COLORATE.
 
Utilizziamo la tecnica della termografia all’infrarosso per DIAGNOSTICARE la presenza di UMIDITÀ, di CONDENSE e di MUFFE sulle murature e sui solai.
 
  
 
Termocamera ad infrarossi in ns dotazione e uno dei locali della ns sede.
 
A5) TERMOGRAFIA ALL’INFRAROSSO e PONTI TERMICI
 
Un PONTE TERMICO permette L'USCITA DEL CALORE dalle abitazioni.
 
È semplicemente paragonabile a un FORO in un SECCHIO pieno d'acqua: anche se il foro è piccolo l’acqua esce in continuazione e per mantenere il secchio pieno occorre riempirlo in continuazione.
 
Se sono presenti dei ponti termici in un EDIFICIO, si ha una situazione analoga a quella del secchio forato: più ponti termici sono presenti in una casa e più deve funzionare la caldaia per mantenerla riscaldata. Naturalmente ciò incide sui COSTI necessari per il riscaldamento e sul BENESSERE delle persone.

 
I PONTI TERMICI possono provocare la formazione di CONDENSE e MUFFE nelle strutture ed è quindi molto importante poterli RILEVARE CORRETTAMENTE.
 
Riusciamo a individuare la presenza dei PONTI TERMICI in un edificio mediante la TERMOGRAFIA ALL’INFRAROSSO.

 
 
I ponti termici solitamente più presenti negli edifici.
 
 
 
 
 
 
 
Alcuni esempi di ponti termici nelle strutture rilevati con ns indagini termografiche.
 
A6) TERMOGRAFIA ALL’INFRAROSSO e UMIDITÀ DI RISALITA
 
La RISALITA CAPILLARE dell’acqua si manifesta nelle murature in corrispondenza dei piani terreni o cantinati, anche sino ad altezze di alcuni metri oltre il livello del piano terra.
 
Questa forma di umidità nei muri è dovuta essenzialmente alla capacità dell’acqua di penetrare nelle murature e di RISALIRE verso l’alto attraverso i CAPILLARI (sottilissimi condotti) presenti nei materiali costituenti le murature stesse.
 
Il fenomeno della risalita capillare dell’acqua nelle murature può essere spiegato con un semplice esempio: una BACCHETTINA di plastica, elettrizzata per sfregamento, è in grado di attrarre dei piccoli PEZZI DI CARTA.
 
Nello stesso modo la MURATURA, soggetta per sua natura ad elettrizzarsi in modo spontaneo, ATTRAE all’interno dei capillari le MOLECOLE D’ACQUA presenti nel terreno.
 
Questo fenomeno provoca la RISALITA DELL’ACQUA all’interno del muro: per quanta acqua possa evaporare attraverso il muro, altrettanta ne risale, e quindi il muro rimane SEMPRE BAGNATO senza mai ASCIUGARSI.
 
La RISALITA CAPILLARE dell’acqua nelle murature può provocare la formazione di CONDENSE e MUFFE sulle strutture.
 
Le zone delle strutture soggette a risalita capillare sono sempre le più FREDDE. Riusciamo quindi a individuarle mediante la TERMOGRAFIA ALL’INFRAROSSO
 
Umidità di risalita nelle murature.
 

 
 
 
Esempi di umidità di risalita nelle murature accertati con ns indagini termografiche.
 
A7) TERMOGRAFIA ALL’INFRAROSSO: CONCLUSIONE DELLE INDAGINI TERMOGRAFICHE
 
Le precedenti indagini TERMOGRAFICHE ci permettono di comprendere L’ORIGINE e la CAUSA della presenza di UMIDITÀ, MUFFE e CONDENSE sulle murature e sui solai.
 
Per maggiori chiarimenti sulla termografia, si prega di visitare il ns sito specialistico all’indirizzo seguente:
http://www.termografiainfrarosso-mg.it


B) CALCOLI E VERIFICHE
 
Terminate le precedenti indagini, procediamo con i CALCOLI e le VERIFICHE necessarie per capire quali sono i MOTIVI TECNICI che provocano la formazione di CONDENSE e MUFFE sulle strutture edili esaminate.
 
B1) CALCOLI E VERIFICHE: TEMPERATURA DI RUGIADA
 
La temperatura a cui ha inizio la CONDENSAZIONE del vapore acqueo presente nell’aria in ACQUA, prende il nome di TEMPERATURA DI RUGIADA.

                                      

Se alcune parti delle pareti o dei solai hanno temperature INFERIORI alla temperatura di rugiada si possono formare MUFFE e CONDENSE.
 
Ciò è dovuto a una ERRATA STRATIFICAZIONE o a un ISOLAMENTO INSUFFICIENTE della parete o del solaio esaminati.
 
Per queste ragioni procediamo con il calcolo del valore della TEMPERATURA DI RUGIADA, per poi confrontarlo con i valori delle TEMPERATURE rilevate sulle murature e sui solai.
 

Esempio di un ns calcolo del valore della temperatura di rugiada.
 
B2) CALCOLI E VERIFICHE: SCANNER DELLE TEMPERATURE
 
Per rafforzare i risultati ottenuti con il precedente calcolo del valore della temperatura di rugiada, utilizziamo uno speciale ANALIZZATORE elettronico che permette di misurare i valori delle TEMPERATURE delle pareti e dei solai, confrontarli con il valore della TEMPERATURA DI RUGIADA e segnalare la possibilità che si possano formare CONDENSE e MUFFE sulle strutture edili esaminate.
 
 
Analizzatore elettronico per rilevare la possibilità che si formino condense e muffe sulle murature e sui solai.
 

L’analizzatore fornisce dei risultati immediati:
- led di colore verde: nessuna possibilità di formazione di condense e muffe sulla muratura;
- led di colore arancio: possibilità di formazione di condense e muffe sulla muratura;
- led di colore rosso: formazione di condense e muffe sulla muratura.
 
B3) CALCOLI E VERIFICHE: VERIFICHE DI GLASER
                                                                      
Successivamente ai controlli relativi al punto di rugiada, provvediamo ad effettuare le verifiche di GLASER che permettono di capire se la causa che ha provocato la presenza di CONDENSE e MUFFE su una muratura o su un solaio è da attribuire a una ERRATA COMPOSIZIONE e/o a un INSUFFICIENTE ISOLAMENTO della struttura edilizia.
 
Vengono eseguite, in base a PARAMETRI CLIMATICI specifici per ogni località, mediante due verifiche:
 
- la verifica INTERSTIZIALE inerente alla formazione di condensa tra i VARI STRATI che compongono una muratura (intonaco, laterizi, isolante,…., ecc….);
 
- la verifica SUPERFICIALE relativa alla formazione di condensa sulla SUPERFICIE interna della muratura.
 
Per effettuare le verifiche di Glaser, se non si conosce la STRATIGRAFIA della muratura o del solaio da esaminare, occorre effettuare una diagnosi preventiva della composizione della muratura.
 
Per tale ragione si deve FORARE la muratura o il solaio con una punta da trapano di 12 mm di diametro, inserire una telecamera speciale in ns dotazione e verificare gli spessori dei vari strati (laterizi, isolanti, intonaci, ecc….) che compongono la muratura.
 
 
A sinistra foratura della muratura e videoispezione con telecamera; a destra, rilievo dello spessore di un cappotto isolante.
 
Una volta nota la stratigrafia redigiamo un elaborato analogo a questo:

 Nell’esempio riportato la verifica superficiale di Glaser NON è soddisfatta. Pertanto la struttura è  soggetta a fenomeni di CONDENSA sulla superficie provocati da un ISOLAMENTO INSUFFICIENTE.
 
B4) EVACUAZIONE DEI FUMI DI COTTURA
 
Un ulteriore controllo che faremo è relativo alla verifica della presenza della CAPPA ASPIRANTE collegata con l’esterno, necessaria per l’evacuazione dei fumi di cottura dalla cucina.
 

 La mancanza della cappa aspirante è vietata dalle norme vigenti e favorisce la concentrazione di UMIDITÀ sulle pareti e la presenza, nei punti più freddi, di CONDENSE e MUFFE.
 

C1) PERIZIA TECNICA
 
Terminate le indagini, i calcoli e le verifiche precedenti redigeremo una PERIZIA TECNICA, firmata di ingegnere civile abilitato alla professione.
 
La perizia tecnica conterrà i RISULTATI delle INDAGINI, dei CALCOLI e delle VERIFICHE e accerterà le CAUSE che hanno provocato la formazione di condense e muffe sulle strutture edili esaminate.
 
Verranno citate le PRINCIPALI NORME di riferimento e L’APPLICAZIONE delle stesse per la situazione esaminata.
 
La perizia tecnica potrà avere valore di “SCOPERTA DEL VIZIO” (ovvero, del momento in cui il compratore acquista la certezza obiettiva e completa, non un semplice sospetto, che il vizio sussista) ai sensi delle norme del codice civile, e potrà venire utilizzata anche per fini LEGALI e RISARCITORI in caso di contenzioso.
 

C2)  RIMEDI E INTERVENTI NECESSARI
 
In commercio esistono diversi sistemi per RISANARE le murature e i solai dalla presenza di CONDENSE e MUFFE.
Tra questi i più comuni sono:
 
- i sistemi di isolamento a cappotto esterni con isolanti di diverso tipo;
- i sistemi di isolamento a cappotto interni termoisolanti;
- i sistemi di isolamento termico interno con pannelli termoisolanti ultra sottili;
- le pareti in lastre di cartongesso preaccoppiate con isolanti di diverso tipo;
- i pannelli in fibra di legno preaccoppiati con isolante;
- le contro pareti isolate;
- gli intonaci macroporosi;
- gli intonaci speciali isolanti;
- le pitture termiche;
- i rivestimenti con membrane con microsfere ceramiche cave;
- i sistemi di areazione delle intercapedini;
- le impermeabilizzazione delle murature;
- i drenaggi;
- i solai areati e ventilati;
- le barriere chimiche;
- i sistemi di controllo della risalita dell’acqua con tecnologia elettrofisica;
- i sistemi di controllo della risalita dell’acqua con annullamento del disturbo elettrico;
- i sistemi di ventilazione meccanica controllata delocalizzata;
- i sistemi di ventilazione con recupero energetico;
- ecc….
 
Ogni ditta produttrice ESALTA i VANTAGGI del proprio prodotto e, a volte, EVIDENZIA i DIFETTI dei prodotti concorrenti.
 
Per tale ragione la PERIZIA TECNICA, in base ai RISULTATI delle indagini, dei calcoli e delle verifiche effettuate, indicherà i SISTEMI e i RIMEDI più adatti ed efficaci per ELIMINARE le cause che hanno provocato la formazione di CONDENSE e MUFFE e per RISANARE definitivamente le murature e i solai esaminati.
 

 

I NOSTRI SITI DI RIFERIMENTO
 
Se desiderate ulteriori informazioni, i ns siti di riferimento sono i seguenti:
 
http://www.umiditaneimuri-mg.it
http://www.servizitecnici-mg.it
http://www.termografiainfrarosso-mg.it
http://www.ricercaperditeacqua-mg.it
http://www.ricercainfiltrazioni-mg.it
http://www.videoispezionicannefumarie-mg.it

 

E' vietata la riproduzione parziale o totale dei testi e delle immagini contenute nel sito, senza la formale autorizzazione dello Studio Tecnico Ing. Mauro Gattone. Ogni diritto è riservato allo Studio Tecnico Ing. Mauro Gattone.
File Allegati
 Codice Civile art.1667-1673
 
Home
   Ing. Mauro Gattone - PIVA 01533340038 - Privacy - Note legali
Powered by Logos Engineering - Lexun ® - 01/04/2015